I brogli in Austria, l'ennesimo golpe dell'Ue

    Nella Politica Aristotele sostiene apertamente che la democrazia può funzionare meglio se la polis è di limitate dimensioni.

    Pubblicato inNazionale / Estera
    Più immigrati meno figli. Ce lo chiede la UE – ed El Papa.

    Il web è (giustamente) in ebollizione per quel che hanno detto, dopo aver firmato un accordo italo-tedesco sulla formazione, le due ministre dell’istruzione, Stefania Giannini e Johanna Wanka.  Prendo daIntelligoNews, il primo a dare l’allarme:

    “L’Italia deve prendere spunto dalla Germania e colmare la discrepanza che ci divide dai tedeschi. L’accordo odierno è solo l’ultimo passo dopo il Jobs Act e La Buona Scuola per riformare radicalmente il nostro sistema”, secondo la Giannini. E ha dipinto, con la Wanka, una società completamente nuova: “Non ci sarà più spazio per la famiglia come la intendiamo oggi. La flessibilità induce le persone a spostarsi individualmente, il modello di famiglia a cui siamo abituati, che rappresenta stabilità e certezze, non esisterà più”. E ancora: “Dobbiamo tendere sempre più verso un modello americano, in cui la flessibilità, che è sinonimo di precariato, è la base di tutto il sistema economico”.

    Pubblicato inNazionale / Estera
    ATTACCO AL “CUORE DELLA UE”: LO STRAGISMO DI STATO E’ DIVENTATO ROUTINE

    Martedì 22 marzo, l’ennesima strage attribuita allo Stato Islamico, questa volta a Bruxelles, sede del quartiere generale della NATO e dei palazzi dell’Unione Europea: due attentati, a distanza di circa un’ora uno dall'altro, hanno mietuto più di trenta vittime ed un centinaio di feriti. Non c’è nessuna sorpresa perché da tempo, specie da parte francese, erano stati preannunciati (minacciati?) nuovi attentati terroristici, strascichi dello “stato di guerra” in cui vive l’Europa.

    Pubblicato inNazionale / Estera
    Come la UE e il governo Renzi vi porteranno via la casa

    Si tratta dell’ennesimo “regalo” alle banche da parte dell’Unione Europea e del Governo Renzi , ai danni del popolo.

    Pubblicato inNazionale / Estera
    Italia-UE, una crisi dentro una crisi più grande

    Le guerre che circondano l’Europa alimentano una parte importante del flusso migratorio, e ora quel flusso si abbatte sui contrasti interni dell’Unione europea, disunita e fiaccata da troppi anni di austerity.

    Pubblicato inNazionale / Estera
    Tra dieci anni l'Italia non esisterà più, totalmente distrutta dall'euro e dalla UE

    Così Roberto Orsi, professore italiano emigrato a Londra per lavorare presso la London School of Economics, prevede il prossimo futuro del Belpaese.

    Pubblicato inNazionale / Estera
    %PM, %12 %557 %2015 %14:%Ott

    La nuova aristocrazia

    La nuova aristocrazia

    Nel consueto silenzio generale della nostra stampa, riservato alle notizie che infondono cambiamenti indesiderati nella quotidianità, sta per essere sottoscritto tra USA e UE, il trattato TTIP.

    Pubblicato inNazionale / Estera
    %AM, %10 %040 %2015 %01:%Set

    L’Europa è in caduta libera

    L’Europa è in caduta libera

    L’Europa è in caduta libera. Nessuno può più metterlo in dubbio. In effetti, l’Europa è simultaneamente vittima di diversi problemi cruciali ognuno dei quali potrebbe potenzialmente diventare catastrofico. Esaminiamoli individualmente.

    Pubblicato inNazionale / Estera

    Il quadro esatto di come sta il Paese. Una "pagina della memoria economica", che fa da contraltare alla propaganda dei "poteri forti".

    In questa pagina Wall Street Italia pubblica in sintesi il quadro oggettivo dell'economia italiana, aggiornato con i più recenti dati statistici, macro-economici e di politica monetaria. L'obiettivo: avere qui una "pagina della memoria economica" che faccia da contraltare alla massiccia propaganda mediatica delle lobby, ovvero stato, partiti, banche e "poteri forti". Costoro nascondono la verità' agli italiani manipolando il consenso con strategie che beneficiano l'oligarchia mentre milioni di cittadini e piccole imprese sono ridotti alla sopravvivenza. Bisogna opporsi a questo mediocre surrogato di democrazia e mercato.

    Pubblicato inLavoro e Economia

    Notizie Random

    • I profughi che arrivano in Svizzera di solito non sono tali
      Scritto da
      Il giornale svizzero Weltwoche riporta l’importante testimonianza di un funzionario all’immigrazione del governo svizzero. La tesi ufficiale del governo d’oltralpe è che i profughi, in realtà, non sono tali. E non solo, quelli che non lo sono con evidenza: come nigeriani, ghanesi o pakistani, ma anche quelli che provengono da un paese che i disinformatori definiscono come fonte di ‘profughi’. Sono infatti, secondo il funzionario, sopratutto gli eritrei ad inventarsi false storie, sempre le stesse, per imbrogliare le autorità e ottenere il diritto di asilo. Lo fanno in Svizzera, ma lo fanno anche in Italia.
      Leggi tutto...

    Redattore

    © 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

    Please publish modules in offcanvas position.

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto