FISCHI ALL’ASSEMBLEA DELLA COLDIRETTI. RENZI, SONO CAVOLI AMARI?

    di Caterina Betti

    Il video del trattamento riservato al premier Renzi dopo la sua comparsata alla riunione dellaColdiretti sta ormai spopolando sul web. Si trattava dell’assemblea degli imprenditori agricoli, nella quale Vincenzo Gesmundo, segretario generale, ha preso la parola con l’intento di ufficializzare la posizione della Coldiretti nei confronti del referendum del 4 dicembre.

    Pubblicato inNazionale / Estera
    Il QUESITO E’ TRUFFALDINO COME LA CONTRORIFORMA: IL 22 OTTOBRE TUTTI A ROMA PER IL NO RENZI DAY

    di Giorgio Cremaschi

    Il quesito ufficiale del referendum costituzionale è un imbroglio sfacciato e ridicolo. Se avessero scritto: “Volete voi dire SI alla bellissima riforma costituzionale di Renzi e Napolitano e far uscire l’Italia dagli intrighi e dagli sprechi?” Se avessero messo sulla scheda gli slogan di Renzi e Boschi, sarebbero stati più onesti.

    Pubblicato inNazionale / Estera
    Non poteva essere più chiaro a chi rispondono Renzi ed il Governo del PD

    di  Luciano Lago

    Se qualcuno aveva ancora dei dubbi su quali fossero gli sponsor del referendum costituzionale voluto da trio Renzi/Boschi/Napolitano e compagnia cantante, l’ultimo discorso ufficiale fatto dell’ambasciatore USA in Italia, John Phillips, ha dissipato ogni dubbio: “Ambasciatore Usa: No al referendum sarebbe un passo indietro per l’Italia“.

    Pubblicato inNazionale / Estera
    Soros con Renzi: Sì al referendum, cioè al diktat della Bce

    Pochi giorni fa George Soros sul “Corriere della Sera” dispensava buoni consigli a Renzi su come vincere il referendum costituzionale. In questo modo il più famoso di quei moderni pirati che sono gli speculatori finanziari internazionali confermava ciò che in molti sappiamo.

    Pubblicato inNazionale / Estera
    %PM, %18 %533 %2016 %13:%Ago

    L’autocrate

    L’autocrate

    Tre governi si sono avvicendati negli ultimi anni, da quando quella parvenza di democrazia lasciata dal “Porcellum” nome degno per una legge elettorale indegna, ci hanno subissati di imposizioni legislative di vario genere. Tutte accomunate dallo stesso denominatore comune:

    Pubblicato inNazionale / Estera
    Renzi-Napolitano, due vili traditori della Repubblica italiana al servizio della finanza internazionale

    Matteo Renzi e la sua vergognosa deforma costituzionale sono da tempo pesantemente criticati da tutti i giuristi che hanno un minimo di competenza in materia. Chi vota si, nonostante una preparazione tecnico-giuridica, può essere solo in malafede, oppure macroscopicamente ignorante.

    Pubblicato inNazionale / Estera
    Come la UE e il governo Renzi vi porteranno via la casa

    Si tratta dell’ennesimo “regalo” alle banche da parte dell’Unione Europea e del Governo Renzi , ai danni del popolo.

    Pubblicato inNazionale / Estera

    Notizie Random

    • La truffa del debito pubblico
      Scritto da
      Titolo: La truffa del debito pubblico – Come finanziare gli speculatori con i soldi dei cittadini facendoli anche sentire in colpa Autore: Paolo Ferrero Editore: Derive/Approdi 2014 Da anni ci viene detto chela BCE, l’FMI e le società di rating internazionali, tengono in osservazione i conti pubblici dell’Italia a causa del debito pubblico. L’Italia è una nazione indebitata, nella quale ogni bambino che nasce ha già contratto 30.000 euro di debiti. Il debito pubblico non è solo un aspetto economico, ma un fatto morale del quale gli italiani debbono vergognarsi. Non preoccuparsene, avrebbe conseguenze altamente negative per la nostra condizione…
      Leggi tutto...

    Redattore

    © 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

    Please publish modules in offcanvas position.

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto