Riceviamo e pubblichiamo la nota di precisazione inviata al quotidiano “Trentino”, a seguito gli articoli in esso apparsi in data 18 e 19 c.m., inspiegabilmente non pubblicata dal giornale, alla quale Pergine Vox ritiene opportuno dare adeguata risonanza:  

    Pubblicato inLocale

    Riceviamo e pubblichiamo una delle molte lettere che il Sindaco riceve.

    "Egregio Signor Sindaco,

    siamo un gruppo di ragazzi di Nogarè, volevamo informarla che un paio di  anni fa, l’allora vicesindaco Taffara e relativo staff, erano venuti più volte a Nogarè ad interpellarci a proposito della progettazione del campo di calcio previsto nelle vicinanze del paese. Ci invitarono nella casa sociale più volte per prendere visione delle nostre idee: era presente anche un ingegnere del comune.

    Venne poi elaborato un progetto e anche il sindaco, in occasione di una assemblea, venne a vedere l’area individuata, era anche stato costituito un comitato.

    Pubblicato inLocale
    %AM, %07 %430 %2014 %11:%Lug

    Zanzare: stanno invadendo il perginese?

    La risposta ci perviene direttamente dall’Amministrazione Comunale, che ha svolto un’approfondita attività di indagine e analisi:

    Pubblicato inLocale

    Abbiamo voluto approfondire con il Sindaco il tema della variante al PRG sul tema delle soffitte.

    Com’è ormai ampiamente noto, l’attuale Amministrazione di Pergine sta proponendo una variante al PRG, per sanare le problematiche insorte negli scorsi anni, dalle  norme previste dal PRG del 2002.

    Pubblicato inLocale

    Riceviamo e pubblichiamo una lettera inviata ai giornali locali, dal Sindaco di Pergine Valsugana Roberto Oss Emer:

    Pubblicato inLocale

    Ad un anno dall’elezione a primo cittadino di Pergine Valsugana, abbiamo incontrato Roberto Oss Emer, al quale abbiamo rivolto una serie di domande su molti dei temi caldi della sua Amministrazione.

    Pubblicato inLocale

    Notizie Random

    • La chiusura del South Stream è rischiosa per l’Italia
      Scritto da
      La notizia della chiusura del progetto “South Stream” è stata accolta da molte edizioni italiane come fulmine a ciel sereno. Nondimeno i dirigenti ufficiali italiani, che ieri avevano in programma la diversificazione delle forniture delle risorse energetiche, in primo luogo grazie al South Stream, hanno reagito in modo sorprendentemente contenuto alla rinuncia della Russia alla realizzazione di questo progetto. “In questo momento non riteniamo questo progetto fondamentale per l’Italia, per cui la decisione di bloccarlo non rappresenta adesso un motivo di preoccupazione”, ha detto il premier Matteo Renzi. Nicolò Sartori, specialista di sicurezza energetica dell’Istituto degli Affari Internazionali di Roma,…
      Leggi tutto...

    Redattore

    © 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

    Please publish modules in offcanvas position.

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto