Contenuto Principale
%PM, %06 %703 %2013

Nuovi delegati del Sindaco a Viarago

Postato da  

Analogamente ad altre frazioni, giovedi 5 u.s. si è svolto a Viarago, l’incontro con la cittadinanza frazionale, per la nomina del delegato comunale.

Folta la partecipazione dei residenti, riuniti in una sala della casa sociale che stentava ad accoglierli tutti, a testimonianza che l’amministrazione pubblica, quando si avvicina direttamente, sa coinvolgere la popolazione. Fondamentale la decisione del Sindaco Roberto Oss Emer di far nominare il delegato comunale dagli abitanti e non da una propria scelta, come avveniva nel passato.

Lunghissima la lista delle problematiche esposte a Sindaco e Vicesindaco Daniela Casagrande, nel corso dell’incontro, quasi ad evidenziare che le trascorse consiliature non fossero state adeguatamente sensibili ed efficaci verso le problematiche della frazione.

Pragmaticamente, il neo sindaco Roberto Oss Emer, ha suddiviso le richieste d’intervento sottoposte dagli abitanti in due categorie:

quelle fattibili, per le quali un po’ d’attenzione e impegno da parte degli organi comunali, possono risolvere anche rapidamente e quelle che richiedono investimenti per i quali le finanze del comune non hanno disponibilità. E’ emersa un’ulteriore “categoria” di istanze:

quelle classificabili come desiderabili, ma che il buon senso e la corretta gestione amministrativa sconsigliano di attuare. Tra queste, la richiesta di realizzare una piazzola d’atterraggio per l’elicottero e quella di porre a carico del Comune un dissestato acquedotto di proprietà privata, funzionale alla fruizione di alcuni masi di montagna, peraltro abitati saltuariamente.

Tra i temi di maggiore rilievo invece, è stata evidenziata la precaria condizione in cui versano le strade della frazione, ivi compresa quella d’accesso alla pubblica piazza e quelle di collegamento con il pinetano. Singolarmente Viarago è stata dotata, dalla precedente amministrazione, di un ampio parcheggio, senza dubbio teoricamente utilissimo, data la deprecabile abitudine di alcuni residenti di lasciare l’auto parcheggiata negli incroci delle vie, ma finanziariamente subordinabile alle necessità di manutenzione corrente e straordinaria delle strade della borgata, assiduamente percorse da pesanti mezzi da lavoro.

Nel corso dell’incontro sono state infine nominati i rappresentanti presso la municipalità. Le candidature resesi disponibili erano due:

quella di Italo Paoli delegato uscente e quella di Andrea Bernabè. Salomonicamente il Sindaco ha disposto che l’incarico sia svolto da entrambi, visto che per il suo adempimento non è previsto alcun compenso e che la comunità deve fare tesoro di tanta disponibilità personale.

Italo Paoli accettando ha posto la condizione che entro sei mesi quanto è stato dichiarato fattibile dal primo cittadino, sia effettivamente realizzato.

Una nota di merito, in una serata meritoria per la partecipazione di pubblico, per l’attenzione e la competenza rispetto ai temi trattati dimostrata dai principali rappresentanti municipali e per la disponibilità sociale, ricca di senso civico, manifestata dai neo delegati.

Cinzia Albertini

1 commento

  • Link al commento Nico Reali %AM, %07 %400 %2013 %10:%Set inviato da Nico Reali

    Ottima analisi e resoconto della serata, in particolar modo chiara l'esposizione con la suddivisione delle varie problematiche riportate al Sindaco. La massiccia presenza degli abitanti all'incontro, dimostra come il cittadino partecipi attivamente se la pubblica amministrazione realmente lo coinvolge e gli da ascolto.

Lascia un commento

La redazione si riserva la facoltà d i pubblicare o meno i commenti inviati

Ricerca / Colonna destra

Notizie Random

  • 1984
    Scritto da
    Titolo: 1984 Autore: George Orwell “La guerra è pace La libertà è schiavitù L'ignoranza è forza”. E’ l’annientamento dell’individuo e della sua umanità. Cosa ci rende umani? Il libero arbitrio? La libertà di pensiero e di vivere una vita privata? L’amore? Tutto questo nell'anno 1984 di Orwell non esiste. Non vi è libero arbitrio all’interno del Partito (Partito = pensiero alla moda). Appartieni ad esso e ai suoi statuti, ai quali non puoi che assoggettarti, non v’è altra scelta. Non sei libero di pensare ad altro fuorché ciò che il Partito vuole che tu pensi. La vita privata non esiste,…
    Leggi tutto...

Redattore

Utenti online

Abbiamo 224 visitatori e nessun utente online

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto