Contenuto Principale
Ugo Rossi - Tomaselli Stefano

L’incontro è programmato presso l’auditorium “Don Milani”. Con la sala gremita di persone ed un po’ in ritardo, inizia l’incontro tra il Presidente PAT Ugo Rossi e la popolazione di Pergine.

Il segretario del PATT perginese Nicola Vaiz dà il benvenuto, annunciando che tema della serata sarà il Trentino ed i suoi territori da sviluppare, ma soprattutto la viabilità, il tessuto economico/turistico, la scuola e lo sviluppo sostenibile.

L’introduzione è subito smentita dal Presidente, che iniziando il suo intervento afferma: ”… Voglio dirlo in modo trasparente, noi siamo qui questa sera in funzione delle prossime elezioni comunali. Io sono qui, quale Presidente della Provincia, ma più in chiave politica che istituzionale." E quindi avvia un’enunciazione sull’attività svolta dal PATT in provincia e sugli accordi fatti a Roma con Renzi per la difesa dell’autonomia.

Pubblicato inLocale
Ricerca / Colonna destra

Notizie Random

  • Pensiero di Ferragosto
    Scritto da
    Nove agosto 2007: Bnp Paribas congela tre fondi d’investimento impegnati con i mutui americani. E’ l’inizio della crisi economica che ancora attanaglia l’Italia. Senza gli interessi record sul debito da pagare e per il quale sono stati finora corrisposti 1650 mld, l’Italia sarebbe il Paese europeo con il saldo migliore tra entrate e spese delle PA degli ultimi 20 anni. Fino al 2007 l’Italia era l’unico Paese che aveva ridotto il proprio debito pubblico in rapporto al PIL,. Poi a causa della crisi dal 2008 è cambiato tutto, fino a far lievitare il saldo a fine 2013 al 132% del…
    Leggi tutto...

Redattore

Utenti online

Abbiamo 150 visitatori e nessun utente online

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto