Contenuto Principale
Lunedì, 01 Settembre 2014

I piani segreti del club Bilderberg

Postato da  

Titolo: I piani segreti del club Bilderberg

Autore: Cristina Martin Jimenez

Editore: Sperling & Kupfer  8/2014

Dalla sua fondazione dopo la seconda guerra mondiale, il club Bilderberg ha costantemente perseguito un solo obiettivo: aggirare le sovranità nazionali per imporre un controllo mondiale centralizzato, fondato su un’unica moneta e su un unico mercato. E’ esattamente quello che la UE, oggi, vuole imporre.

Il club Bildeberg riunisce i maggiori nomi della finanza e della politica internazionale, cooptando nuovi ricchi ed invitando ai propri incontri annuali, soggetti del mondo dell’impresa e della comunicazione, in grado di svolgere una funzione persuasiva sull’opinione pubblica.

Nel 2008, non certo per caso, è stata resa pubblica con grande risonanza una delle peggiori crisi economiche del mondo moderno. Tutti i media hanno simultaneamente riportato le medesime notizie, imponendole all’attenzione dei cittadini degli stati coinvolti.

Tutti i governi dei Paesi interessati hanno reagito all’unisono, imponendo austerità, aumento delle tasse, tagli alla spesa pubblica e licenziamenti. Ciò che era stato conquistato in decenni di progresso sociale è svanito in qualche anno.

Come mai governi che dovrebbero essere indipendenti e organi di stampa che dovrebbero agire nella massima libertà, a garanzia dei fondamenti democratici, sono potuti essere così allineati?

Perché, dimostra la giornalista d’inchiesta Cristina Martin Jimenez, a manovrarli è proprio il club Bilderberg. La tesi del complotto non è un’illazione ed il suo libro spiega chiaramente, attraverso dati e nomi che la crisi è solo il primo passo di una truffa planetaria, che ci sta trasformando in burattini asserviti a despoti che si sono eretti a padroni del mondo.

Cristina Martin Jimenez è una scrittrice e giornalista sivigliana, autrice del primo libro al mondo sul club Bilderberg. L’opera è frutto di ricerche e analisi approfondite ed è divenuta un bestseller pubblicato in vari Paesi del mondo, utile strumento per pervenire ad una conoscenza che crei una coscienza civile in grado di opporsi rapidamente e con forza a questa sopraffazione che ci sta riportando all’Europa dei secoli bui.

 

Cinzia Albertini

 

Lascia un commento

La redazione si riserva la facoltà d i pubblicare o meno i commenti inviati

Ricerca / Colonna destra

Notizie Random

  • Wikipedia è libera?
    Scritto da
    Wikipedia è il primo risultato che oggi Google offre, su ogni argomento dello scibile umano. Indubitabile la sua importanza, specie quando emerge che nelle redazioni di molti giornali quando serve scrivere una nota biografica in morte di qualche personaggio famoso, la prima fonte utilizzata sia proprio Wikipedia e lo stesso avvenga in molte segreterie di primarie società, quando abbisogna arricchire con un riferimento storico una lettera importante. Neppure gli studenti, anche i più volonterosi, disdegnano il ricorso a Wikipedia, in luogo della Treccani, sempre più relegata a fare bella mostra negli scaffali del salotto che ad essere utilizzata per la…
    Leggi tutto...

Utenti online

Abbiamo 271 visitatori e nessun utente online

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto