Contenuto Principale
COME LA SOLA MANO DI GEORGE SOROS HA CREATO LA CRISI EUROPA PER I RIFUGIATI – E PERCHE’

DI DAVID GALLAND E  STEPHEN MC BRIDE

zerohedge.com

George Soros scommette in borsa, ancora.

L’ottantacinquenne attivista, politico e filantropo e` andato in prima pagina nel post-Brexit dicendo che l’evento aveva “scatenato” una crisi dei mercati finanziari.

Ebbene, questa crisi non ha ancora colpito Soros.

Pubblicato inNazionale / Estera
Italia-UE, una crisi dentro una crisi più grande

Le guerre che circondano l’Europa alimentano una parte importante del flusso migratorio, e ora quel flusso si abbatte sui contrasti interni dell’Unione europea, disunita e fiaccata da troppi anni di austerity.

Pubblicato inNazionale / Estera

Il quadro esatto di come sta il Paese. Una "pagina della memoria economica", che fa da contraltare alla propaganda dei "poteri forti".

In questa pagina Wall Street Italia pubblica in sintesi il quadro oggettivo dell'economia italiana, aggiornato con i più recenti dati statistici, macro-economici e di politica monetaria. L'obiettivo: avere qui una "pagina della memoria economica" che faccia da contraltare alla massiccia propaganda mediatica delle lobby, ovvero stato, partiti, banche e "poteri forti". Costoro nascondono la verità' agli italiani manipolando il consenso con strategie che beneficiano l'oligarchia mentre milioni di cittadini e piccole imprese sono ridotti alla sopravvivenza. Bisogna opporsi a questo mediocre surrogato di democrazia e mercato.

Pubblicato inLavoro e Economia
Ricerca / Colonna destra

Notizie Random

  • Viva il Presidente!
    Scritto da
    Grecia e Italia hanno risolto nei giorni scorsi due problemi contingenti: la prima ha eletto un nuovo leader (Tspiras) alla guida del Paese, la seconda ha nominato un nuovo Presidente della Repubblica. Le elezioni in Grecia non avrebbero costituito di per sé un problema, se esse non avessero sancito, con l’elezione del nuovo premier, l’attesa rottura con le politiche finanziarie della UE, tendenti ad ottenere dai greci il pagamento di un debito praticamente inestinguibile. L’elezione del nuovo Presidente italiano, chiude il novennato del predecessore, discusso sostenitore delle politiche d’austerità economica imposte al nostro Paese dalla UE.
    Leggi tutto...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto